Collettivo PERF

Il Collettivo PERF nasce contestualmente all’organizzazione della T.A.Z. di 3 giorni Rimini Calling: What For?, realizzata grazie alla collaborazione tra Casa Madiba Network e F.A.C.K. Festival.

Durante le assemblee organizzative di Rimini Calling, ha particolarmente colpito il contributo di Leonardo Montecchi, psichiatra, psicoterapeuta e direttore della scuola di prevenzione Josè Bleger, che ha lanciato l’idea di realizzare un’azione performativa per dare una risposta forte e di rottura al silenzio dell’amministrazione comunale a seguito dell’Operazione Titano. Amministrazione che invece non si era trattenuta nel giustificare la legittimità dell’operato delle forze dell’ordine nell’esecuzione degli sgomberi del 20 Maggio 2015.

La proposta, accolta molto positivamente, ha portato a una collaborazione tra gli attivisti di Casa Madiba Network e il gruppo di artisti del F.A.C.K. per riuscire a realizzare una performance artistica e divertente, ma allo stesso tempo in grado di lanciare un messaggio significativo durante uno degli eventi principali dell’estate di Rimining: la Molo Street Parade.

Il Collettivo PERF nasce con lo scopo di realizzare performance e interventi in date e luoghi chiave, per far riflettere sulla deriva politica, sociale ed economica degli ultimi anni, sul sempre più evidente meccanismo decisionale messo in pratica dalle amministrazioni che dietro alla maschera del “cambiamento” continuano a favorire gli interessi di pochi, scaricando tutto il peso della crisi sul popolo.

Vogliamo gridare “Basta!” a questo sistema economico insostenibile, alle politiche di austerità, allo sfruttamento dei movimenti artistici per fini meramente propagandistici ed economici, alla sordità dimostrata dai governi di fronte alle problematiche che ci colpiscono tutte e tutti.

Contrastando il Divertimentificio che punta a trasformare Rimini nella nuova Miami (e che non sarà la soluzione al calo del turismo, anzi, andrà a favorire gli interessi dei “Signori di Rimini”, aumentando i casi di lavoro gravemente sfruttato, soprattutto tra i lavoratori stagionali), vogliamo far sentire la nostra voce, perché esiste un’alternativa possibile, e non possiamo stare a guardare mentre viene mandata in frantumi la speranza di costruire una società che sia davvero per tutt*.

Collabora con noi

Se siete interessati a partecipare, contattateci!

Info e Contatti