17 Ottobre – Miseria Ladra & la Risposta Degna: Villino Ricci Rigenerato

condividi su:
17ott15 miseria ladra
In occasione della Giornata mondiale di lotta alla povertà, Sabato 17 ottobre, presso Làbas a Bologna e al Villino Ricci Rigenerato a Rimini si svolgeranno due iniziative congiunte dal titolo “Miseria Ladra & la Risposta Degna”.

Programma

  • ore 11.00: Accoglienza e raccolta generi prima necessità
  • ore 12.00: Conferenza stampa e presentazione del progetto del “Guardaroba Solidale”
  • ore 13.30: PRANZO SOLIDALE con gli abitanti del Villino
  • nel pomeriggio: azione e pittura collettiva

Perché l’iniziativa “Miseria Ladra & la Risposta Degna” a Rimini e a Bologna:
La ‘Giornata Mondiale contro la Povertà’ non ha bisogno di troppa inventiva per mettere al centro i poveri attraverso un’iniziativa. Al Villino Ricci li conosciamo bene, perché qui abitano 17 persone che precedentemente vivevano in condizioni di estrema indigenza o negli spazi abbandonati ai margini della città. Sei di loro sono morti soli e nell’indifferenza generale nella capitale del Turismo dall’inizio del 2015.
In tanti e tante di loro continuano a rivolgersi allo Sportello per il Diritto all’Abitare dell’A.D.L. Cobas che abbiamo istituito da un anno a questa parte insieme alla Campagna “Una Casa per tutti”, Sportello che lavora in stretta sinergia con il medesimo servizio a Bologna.

Con questi poveri – nient’altro che vittime della perdita del posto di lavoro a causa della crisi, di un contratto di lavoro (stagionale, determinato, indeterminato, precario) che non permette di pagare l’affitto che oggi è più strozzinaggio, vittime delle pensioni insufficienti, di uno Stato Sociale seppellito dall’austerità e della gestione dei migranti su cui lucra il business dell’accoglienza – abbiamo scelto di praticare un percorso che non solo non si accontentasse delle briciole, ammesso che questa politica ne abbia lasciate sul tavolo, ma rompesse anche con l’assistenzialismo tout court.

I poveri che abbiamo incontrato noi, alcuni dei quali abitano al Villino Ricci attivandosi – nell’impresa sociale di classe che qui ha una delle sue sedi territoriali grazie alla nascita della Coalizione sociale per il Villino e al progetto del Guardaroba solidale – combattono contro il crescente sistema delle diseguaglianze, che permette l’esistenza di troppe case senza gente e di troppa gente senza casa. Lo fanno per loro, per la loro condizione ma anche per gli altri. Si chiama Mutualismo nella crisi molto più della semplice solidarietà.
Anche a Rimini come a Bologna (ricordiamo infatti che ieri è stata sgomberata un’altra occupazione abitativa nata dallo Sportello per il diritto all’abitare di ADL Cobas, quella di via Solferino) questi poveri non sono nemmeno più considerati un “problema sociale” e dunque politico, ma un elemento di disturbo dell’ordine pubblico. Si ricordi a tale proposito lo sgombero della precedente occupazione abitativa “Villa Florentina ed Eva”, quando 20 homeless sono stati lasciati dal Comune di Rimini in mezzo alla strada. Questi poveri, che si sono presi un tetto che spetta loro per avere una vita degna, sono costantemente sgomberati dalla Polizia e da amministrazioni incapaci di proporre una politica abitativa adeguata ad un’emergenza senza precedenti.

Le famiglie, i pensionati, i bambini e i disoccupati sgomberati ieri da via Solferino a Bologna si trovano ora a Làbas, un luogo/spazio che non ha mai lasciato nessuno solo, ma che ha bisogno della solidarietà della cittadinanza per continuare a rispondere alle esigenze di queste persone, così come il Villino Ricci, dal quale la Coalizione sociale nata in occasione della presentazione del progetto “Guardaroba solidale”, invita all’apertura di un percorso pubblico e partecipato di salvaguardia di questa esperienza contro lo sgombero chiesto dal Comune di Rimini. Richiesta di sgombero che pesa moltissimo a ridosso dell’inverno nonostante il GIP del Tribunale di Rimini, Sonia Pasini, nel luglio scorso abbia rigettato la richiesta della Procura della Repubblica di SEQUESTRO della struttura occupata, trattandosi di un problema sociale e politico e non di ordine pubblico.

Consci del fatto che queste esperienze hanno dato molto ai territori in cui sono nate e che al contempo abbiamo sempre ricevuto molto dalla gente che abbiamo incontrato e dal vicinato, facciamo un appello a trascorrere la Giornata Mondiale contro la Povertà a Làbas nell’ex Caserma Masini di Bologna e al Villino Ricci Rigeneratorel=”nofollow nofollow” a Rimini, portando beni di prima necessità come vestiti, cibo ed elettrodomestici usati affinché questi ed altri poveri possano avere sollievo.

Vi aspettiamo allora, in tanti e tante, Sabato 17 dalle 10.00 alle 14.00 a Làbas e dalle ore 11.00 alle ore 16.00 al Villino Ricci, per condividere questa raccolta di beni e un momento di socialità collettiva, per combattere insieme la “Miseria Ladra”, da cui ha preso il nome la campagna che proprio questo sabato vedrà iniziative in tutta Italia.

http://www.miserialadra.it/

condividi su: