#MunicipiSenzaFrontiere – Il ruolo delle municipalità del Kurdistan siriano e iracheno per la pace

condividi su:
convegno curdi
Convegno al Museo sul ruolo delle municipalità del Kurdistan siriano e iracheno per la pace
Giovedì 5 Ottobre ore 15.00 Sala del Centino  Museo Comunale Rimini  
#MunicipiSenzaFrontiere è un progetto partecipativo promosso da ANCI, con il sostegno del governo italiano, che si pone come obiettivo accrescere la capacità di gestione delle Municipalità promuovendo quelle piccole azioni di aiuto e sostegno reciproco da parte dei Comuni per migliorare la collaborazione e il dialogo tramite progettualità condivise tra municipalità di Paesi e Nazioni diverse.
Un lavoro comune per favorire le politiche di sviluppo locale, stabilità e sicurezza che insieme a rafforzare le capacità delle comunità locali rafforzi il dialogo, la società civile tramite l’interlocuzione e la progettualità condivisa tra rispettive municipalità.
Tra i presenti al convegno: Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini, il Vicesindaco di Rimini Gloria Lisi, Antonio Ragonesi, responsabile Anci Nazionale Area Relazioni Internazionali, Sicurezza, Legalità e Diritti Civili, Territorio e Infrastrutture, Ambiente e Protezione Civile, Francesco Saverio Leopardi, PhD Candidate, Islamic and Middle Eastern Studies, The University of Edinburgh; Soran Ahmad, Segretario dell’Istituto Internazionale di Cultura Kurda; Ozlem Tanrikulu, Presidente dell‘Ufficio di informazione del Kurdistan in Italia, e altri testimonianze sul tema.

Dopo il saluto del Sindaco Andrea Gnassi, presenterà l’incontro il Vicesindaco del Comune di Rimini Gloria Lisi a cui farà seguito la presentazione del progetto di Antonio Ragonesi, responsabile Anci Nazionale Area Relazioni Internazionali, Sicurezza, Legalità e Diritti Civili, Territorio e Infrastrutture, Ambiente e Protezione Civile.

Dalle ore 16,30 gli interventi di Francesco Saverio Leopardi, PhD Candidate, Islamic and Middle Eastern Studies The University of Edinburgh; Soran Ahmad, Segretario dell’Istituto Internazionale di Cultura Kurda; Ozlem Tanrikulu, Presidente dell‘Ufficio di informazione del Kurdistan in Italia sul tema “Inquadramento storico, politico e risvolti umanitari e di gestione del territorio”.

A seguito gli interventi di Domenico Chirico, direttore di “Un Ponte per”, sui “Processi di pace e sviluppo nel Kurdistan iracheno e siriano” e Andrea Gaspari, volontario dell’ Associazione No Border impegnata nel Kurdistan siriano, dal titolo “Testimonianza umanitaria e di volontariato nei territori coinvolti”.

condividi su: