Nessuna guerra sociale sui nostri corpi. No Nazi in our town!

condividi su:
antifa

Sabato 8 settembre in maniera festosa, colorata ed inclusiva abbiamo attraversato la città con un presidio Itinerante , musica ed interventi, portando il nostro dissenso rispetto alla presenza di Forza Nuova.
Rompendo i divieti della Questura che ci volevano rinchiudere dentro una piazza, presidiando gli spazi del Network solidale di Casa madiba e Casa Don Gallo da dove siamo partit@ nel tardo pomeriggio per raggiungere il centro città.
Tanti gli interventi al microfono e i cittadini incontrati che ci hanno portato la loro solidarietà e la contrarietà alla manifestazione dei fascisti di Forza Nuova. 

Siamo, infatti, alla fine di un’estate segnata dal fenomeno delle ronde fasciste e da una propaganda xenofoba sempre più intensa su molti fronti.
Ci rifiutiamo che i fatti di Miramare dello scorso anno siano il pretesto con il quale il fascista giustifica la violenza razzista su altri corpi da lui giudicati subalterni. Per queste ragioni durante l’estate ed anche Sabato 8 settembre abbiamo sostenuto le iniziative di Non Una di Meno Rimini, che si riunirà questo Giovedì alle ore 19.30 al Bar Lento per la prima assemblea pubblica dopo l’estate.

Lo stupro non ha linea di colore! Nessuna guerra sociale sui nostri corpi!
#antifa #fightracism #autodeterminiamoci

 

condividi su: