Sui bighelloni e le multe per i piedi sulla panchina #dirittoallacittà

condividi su:
rimining_509x269
“Solo quando si comprenderà che coloro che costruiscono e sostengono la vita urbana hanno un diritto immediato a quanto producono, e che tra le loro rivendicazioni c’è soprattutto quella al diritto inalienabile di creare una città a misura delle loro esigenze, avremo una politica urbana degna di questo nome.
La città forse è morta? Lunga vita alla città!”. David Harvey
Oggi pomeriggio si svolgerà a Casa Madiba un Aperitivo Studentesco e presentazione  dello Sportello Antipanico mutualismo – diritto al sapere – lotta alla dispersione scolastica e all’alternanza scuola/lavoro  Ancora una volta I custodi del cibo – Mostra/Mercato dei produttori indipendenti diviene spazio di vita e relazione politica e sociale fra vari pezzi di città, regalandoci un appuntamento importante e di crescita per una comunità di persone che crede che educare sia meglio che punire opponendosi alla logica politica che sui bighelloni e le multe costruisce esclusione e un senso comune fuorviante, razzista, ipocrita che allontana le persone dalla verità ridefinendo il controllo sui nostri corpi, sul loro movimento, sul loro essere vivi nella città.
Il decoro, il proibizionismo, i reati contro il patrimonio (multa panchina), sono solo uno spauracchio da agitare in nome di una sicurezza priva di senso, che alimenta i problemi anziché risolverli e produce stigma su una generazione che sarà per sempre precaria, per sempre povera, per sempre esclusa.
Tra i giovani richiedenti asilo che bighellonano, come dice l’Assessore Lisi, nella città e quelli di piazzetta San Bernardino multati perchè appoggiavano i piedi sulla panchina al di là della provenienza geografica e della differenziazione nell’accesso ai diritti di cittadinanza, c’è una linea di continuità, un collegamento. Insieme dobbiamo rivendicare il diritto alla città per tutti e tutte, ovvero il diritto di vivere in una città aperta, solidale, che si sente offesa dalla povertà, dalle disuguaglianze, dalla marginalizzazione sociale, dal lavoro gravemente sfruttato e che sa affrontare i problemi veri senza attaccare facilmente chi quei problemi li subisce. Anche per questo manifesteremo Sabato 28 Ottobre alle ore 15.00 Arco d’Augusto.
Case, reddito, salute, istruzione, benessere, giustizia, pace per tutti e tutte.
Casa Madiba Network 
condividi su:

Warning: file_get_contents(http://graph.facebook.com/?ids=http://www.casamadiba.net/post/rispetto-per-lo-sport-riminese-basta-indifferenza-e-speculazioni-salviamo-il-rimini/): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /web/htdocs/www.casamadiba.net/home/wp-content/themes/maxblog/inc/tn-counter-post.php on line 27