Tutt* con la Mare Jonio e Mediterranea. Info point e raccolta fondi #FreeMareJonio

condividi su:
mare jonio
Tutt* con la Mare Jonio e Mediterranea: Lasciateli ripartire! #FreeMareJonio
Mercoledì 20 Marzo dalle ore 18.00
Domani in occasione della consueta mostra ★I Custodi del Cibo★Mostra/Mercato dei produttori indipendenti
Info point e raccolta fondi straordinaria per Mediterranea Saving Humans, collegamento in diretta con l’equipaggio.
 
La Mare Jonio di Mediterranea Saving Humans, nave battente bandiera italiana impegnata nella missione di monitoraggio del Mediterraneo centrale ha soccorso nella giornata di lunedì 18 marzo, a 42 miglia dalle coste libiche, 49 persone che si trovavano a bordo di un gommone in avaria che imbarcava acqua. Le persone a bordo si trovavano in mare da quasi 2 giorni e, nonostante le condizioni di salute risultino abbastanza stabili, erano tutte molto provate con problemi di disidratazione. Il personale medico di Mediterranea ha prestando assistenza.
Ieri sera finalmente i 49 migranti sono sbarcati, salvati grazie all’azione di Mediterranea dalla morte in mare e dalle violenze in Libia. I porti sono aperti, nonostante le dichiarazioni roboanti di Salvini.
Il Governo italiano continua a usare dichiarazioni retoriche e di pura propaganda politica senza dare priorità al rispetto dei diritti. Questo mentre si continua a morire, di ieri l’ultimo naufragio di cui si è a conoscenza. Il salvataggio operato dalla Mare Jonio dimostra la necessità di continuare ad essere presenti in quel tratto di mare.
Questa vuole essere una prima iniziativa di mobilitazione e attivazione nella nostra città, come ci invita a fare l’equipaggio della Mar Jonio nell’appello di seguito, sperando che tante siano le persone che passerrano così da poterci preparare per organizzare una risposta collettiva alla vergognosa gestione politica della vicenda operata dall’attuale governo come perlatro accaduto con altri salvataggi e naufragi.
Lasciateci ripartire.
Come in mare così in terra, la nostra umanità non sarà!
Basta morti nel Mediterraneo!
condividi su: